L’abbraccio 25 anni dopo avergli salvato la vita

Robin Barto, dopo 25 anni, è riuscito a riabbracciare per la prima volta l’ufficiale di polizia che nel Novembre del 1989 gli salvò la vita.

Robin era stato abbandonato dalla madre in un cassonetto a sole 4 ore dalla sua nascita, con il cordone ombelicale ancora attaccato. Michael Buelna, un agente di polizia, era in servizio quando sentì un rumore vago e indefinito provenire dal cassonetto. Buelna ha raccontato di aver trovato il neonato ricoperto di muco e con residui di spazzatura che gli si stavano ancora attaccati addosso. Istintivamente, la prima cosa che fece fu quella di aiutarlo a respirare e fortunatamente quel corpicino inerme reagì allo stimolo.

Buelna all’epoca fece una richiesta di adozione, ma alla fine il piccolo fu affidato ad una famiglia di Orange County, la famiglia che decise di chiamarlo Robin Barto e che lo ha cresciuto per tutti questi anni.

All’incontro del 24 Aprile a Santa Ana, California ha preso parte anche il padre adottivo dell’ormai venticinquenne Robin, Daniel Fernandez, il quale ha espresso la sua eterna gratitudine all’agente di polizia: “ho avuto l’opportunità di stringergli la mano, di guardarlo negli occhi e di dirgli ‘grazie per avergli salvato la vita’”.

Recentemente Robin è riuscito a trovare ed incontrare anche suo padre biologico, mentre la madre biologica, che all’epoca dei fatti era una ragazza di soli 19 anni, attualmente sembra essersi trasferita in Messico dopo aver scontato una pena di tre anni nelle carceri statunitensi per l’abbandono del figlio. In merito alla madre, Robin afferma: “non sono arrabbiato con lei, la perdono perché era una ragazza giovane in una situazione compromettente”.

Robin Barto e Michael Buelna

Robin Barto e Michael Buelna

Ora il ragazzo vuole guardare avanti con positività senza però dimenticare quello che ha affrontato nel passato, per queste ragioni ha voluto incontrare l’uomo che lo ha salvato da quella che sarebbe stata una condanna a morte e gli ha dato la possibilità di vivere questa vita.

Le foto dell’incontro avvenuto il 24 Aprile sono davvero commuoventi e testimoniano la grande emozione di entrambi nel rivedersi per la prima volta dopo tanti anni, dopo un evento così importante da aver cambiato la vita di entrambi.

Lascia un commento per primo su "L’abbraccio 25 anni dopo avergli salvato la vita"

Lascia un commento

La tua email non verrà resa pubblica.


*